Sussidio diocesano per la Quaresima 2021

Cari fratelli e sorelle,
il tempo che ci sta innanzi si configura come un tempo di vera grazia, di rinnovamento e di rinascita.
La Quaresima è un un’occasione sempre nuova per ripartire dalle ceneri lasciate dentro di noi dal peccato e costruire una nuova alleanza fra Dio e la nostra fragile umanità.
Stiamo attraversando una tempesta che continua a lasciare dietro di sé morte, preoccupazione, disagio, restrizioni, difficoltà economiche e sociali.
La Chiesa di Amalfi-Cava de’ Tirreni non deve lasciare che il proprio cuore sia sopraffatto dallo sconforto, dalla tristezza e dall’ incertezza della fede in Colui che non delude mai.
Abbiamo perciò l’urgenza di ravvivare la speranza che è in noi, tornare alle origini di quella fede della quale ci è stato fatto dono nel battesimo e per mezzo della quale è germinato in noi il seme della speranza. Essa, in questo prezioso tempo, possa rinascere in noi non come ideale utopistico di una salvezza astratta e fuori dal tempo, ma come concreta realizzazione della promessa che Cristo stesso ha fatto ad ognuno di noi: “Io sono con voi, tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28,20).
Il cammino quaresimale ci conduce, ancora una volta, a contemplare il cuore della nostra fede: la Resurrezione.
La sequenza della Domenica di Pasqua ci farà proclamare: Cristo mia speranza è Risorto!
Ritorniamo, dunque, a Lui, alla nostra unica, sola e vera speranza!
Cristo ritorni al centro non solo delle nostre attività parrocchiali, associative e diocesane, ma soprattutto sia la fonte e il culmine di ogni azione, parola e pensiero della chiesa domestica: le nostre famiglie.

Buon cammino quaresimale a tutti!

+ Orazio Soricelli, Arcivescovo