Futuro Presente

Lo scorso 30 aprile a Roma in Piazza San Pietro, con l’incontro nazionale dal titolo “#AC150 Futuro Presente”, sono ufficialmente iniziate le celebrazioni per i 150 anni dalla fondazione dell’Azione Cattolica Italiana. È infatti nel lontano 1867 che due giovani, Mario Fani e Giovanni Acquaderni, danno vita alla “Società della Gioventù Cattolica Italiana”, primo nucleo dell’attuale Azione Cattolica.

In una piazza gremita da circa 100.000 tra soci e simpatizzanti dell’AC, tra cui 180 provenienti dalla nostra Arcidiocesi, la festa ha preso il via alle 8 del mattino con alcune video-testimonianze ed un momento “musicale” animato dai ragazzi dell’ACR Band di Cerreto Sannita, che hanno ripercorso la storia recente dell’AC attraverso gli “inni” che accompagnano ogni anno il cammino formativo dell’ACR.

Dopo la preghiera, guidata dal nuovo Assistente generale mons. Gualtiero Sigismondi, gli attori Beatrice Fazi e Flavio Montrucchio hanno letto gli scritti di alcuni personaggi dell’AC come Armida Barelli e Carlo Carretto.

Il momento più emozionante di questa splendida mattinata di festa è stato senza dubbio l’arrivo di Papa Francesco. Il Santo Padre, nel suo discorso, ricordando alcune figure significative dell’Associazione come Giuseppe Toniolo, Armida Barelli, Piergiorgio Frassati, Antonietta Meo, Teresio Olivelli e Vittorio Bachelet, ci ha invitato a vivere «all’altezza di queste donne e questi uomini che ci hanno preceduto» e vivere in «ogni iniziativa, ogni proposta, ogni cammino» una «esperienza missionaria, destinata all’evangelizzazione, non all’autoconservazione».

Nel pomeriggio, presso la Parrocchia di S. Maria delle Grazie al Trionfale, abbiamo celebrato la S. Messa domenicale presieduta dal nostro Arcivescovo mons. Orazio Soricelli, che ringraziamo per aver voluto condividere ancora una volta questa bella pagina della nostra storia associativa.
Dal 28 aprile al 1 maggio, inoltre, sempre a Roma si è svolta la XVI Assemblea Nazionale dell’Azione Cattolica, dal titolo: “Fare Nuove tutte le Cose: Radicati
nel futuro, custodi dell’Essenziale”.

Sono stati 4 giorni davvero intensi in cui i circa 1300 delegati provenienti da tutte le diocesi d’Italia si sono confrontati sulla missione evangelizzatrice dell’AC, ed hanno tracciato le linee guida del cammino associativo del prossimo triennio.

Grati al Signore per questi giorni di grazia che ha donato alla nostra Associazione, siamo pronti a ripartire con rinnovato entusiasmo al servizio della nostra Chiesa diocesana e dei suoi Pastori.

Gaetano Pisani