Festival Nazionale ACR

Lo scorso mese di settembre, si è svolto a Roma il Festival nazionale dell’ACR, che ha visto coinvolti circa 1000 tra ragazzi ed educatori proveniente da 120 diocesi italiane: lo scopo era quello di dare voce ai sogni, idee e proposte dei ragazzi su 3 temi importanti come creato, famiglia e partecipazione.

Il tutto è iniziato con una fase parrocchiale dove i ragazzi hanno avuto modo di confrontarsi, dialogare tra loro per consegnare alla diocesi una “proposta”, che
durante la fase diocesana è stata condivisa ed amalgamata con le altre parrocchie: qui hanno avuto la possibilità di approfondire i temi trattati alla luce della Dottrina sociale della Chiesa e del Convegno ecclesiale di Firenze.

A Roma, dopo l’udienza in piazza S. Pietro con Papa Francesco, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di dialogare con alcuni “grandi” come S. E. mons. Galantino, il presidente nazionale di AC Truffelli e rappresentati delle Istituzioni. A questo punto, non mi resta che lasciare la parola ad uno dei quattro ragazzi in rappresentanza di Amalfi-Cava: “Questi tre giorni a Roma trascorsi per il festival dei ragazzi sono stati entusiasmanti perché mi hanno dato la possibilità di conoscere un’infinità di persone da tutta Italia e non solo. Io sono stata scelta per rappresentare la nostra diocesi e dandomi la possibilità di riflettere con gli altri ragazzi rappresentanti di altre realtà, dandomi l’occasione di esprimermi e confrontarmi su temi importanti. Questa esperienza, in cui è stata data la parola a noi ragazzi, ci ha riuniti in un’unica cosa: quella di amare il Signore, frequentando e crescendo con l’ACR. Un grazie particolare va ai miei animatori che mi hanno fatto partecipare a questo bellissimo festival! GRAZIE!” (Maria Lucibello, anni 14).

Simone Palombo